Glocal SEO. 7 consigli per primeggiare nelle ricerche locali

Ricerca ristorante vaticanoAlzi la mano chi non ha mai cercato un ristorante, un albergo, un prodotto o un servizio dal proprio smartphone o chi dal proprio PC non ha mai cercato un prodotto abbinando la categoria del prodotto (ex: ristorante) ad un quartiere o ad una città. Ex: ristorante vaticano.

Secondo le ultime statistiche questo tipo di ricerca locale è in continua crescita anche grazie all’avvento di smartphone e tablet che sfruttano il posizionamento GPS o Wi-FI per offrire nelle risposte risultati nell’area in cui si trova l’utente.

Diventa pertanto fondamentale per le piccole e medie imprese che hanno il loro bacino di utenti nella propria zona o città, concentrare gli sforzi su questo aspetto che in termini tecnici è detto Glocal SEO per fare in modo che la loro attività appaia nella prima pagine dei risultati delle ricerche effettuate ad esempio su Google.

Come fare Glocal SEO?
Esistono diversi fattori che determinano il successo del cosiddetto SEO locale. Di seguito i punti che secondo la mia personale esperienza ritengo rilevanti da implementare.

1)  Il profilo su Google My Business

La realizzazione di un profilo completo ed accurato della propria attività su Google My Business è di fondamentale importanza nei risultati delle ricerche locali e per la vostra presenza su Google Maps.

Nella compilazione del vostro profilo occorre prestare attenzione a:

  • Definire correttamente il nome della vostra attività commerciale
  • Definire una presentazione che rappresenti accuratamente la vostra attività
  • Inserire le corrette informazioni di contatto che serviranno anche a verificare il vostro profilo con Google
  • definire correttamente la categoria o le categorie commerciali della vostra attività
  • Rivendicare un URL personalizzato
  • Inserire le immagini della vostra attività

In seguito è necessario aggiornare periodicamente il profilo con offerte e novità relative alla vostra attività senza dimenticare l’importanza che le recensioni del vostro profilo hanno sulla credibilità verso nuovi utenti della vostra attività commerciale.

Qui sotto tre risultati ottenuti per i miei clienti implementando la loro pagina Google My Business:

 

Come realizzare il proprio profilo di Google My Business?
Sulla pagina di aiuto di Google My Business esiste un decalogo esaustivo per la corretta compilazione ed attivazione del vostro profilo commerciale di Google My Business.

Contattatemi al 335.8118000 o all’indirizzo fabrizioazzali@gmail.com per la realizzazione e la gestione del vostro profilo su Google My Business

2) Definire il proprio NIT univoco nel web

Il proprio cosa? In america lo definiscono NAP che è l’acronimo di Name , Address, and Phone. In italiano azzardiamo la traduzione in NIT ovvero Nome, Indirizzo e Telefono.

È necessario garantire che le citazioni identificative della vostra attività commerciale Nome, Indirizzo e numero di Telefono siano in primo luogo esatte ed univoche ovunque nella rete. Per definire la vostra attività non andrebbe inserita la “parola chiave” della categoria della vostra attività.

Definire una combinazione/citazione “NIT” univoca ed affidabile e diffonderla su Internet, come ad esempio sulle directory locali, è un passo importante ma spesso poco considerato. Mi è capitato più volte di incontrare attività commerciali che definite con nomi diversi, con indirizzi simili ma non uguali e con numeri di telefono anche obsoleti.

Come cercare il proprio NIT?
Il metodo più veloce per verificare il vostro NIT sulla rete è di cercare sui motori di ricerca la vostra attività, l’indirizzo ed il numero di telefono. Troverete sicuramente delle sorprese. Ora non vi resta che intervenire sui risultati senza dimenticare di verificarli periodicamente.

3) Utilizzare lo Schema Markup adatto alla vostra attività

Per chi non lo dovesse conoscere, lo Schema Markup è un tipo di marcatura o indicazione da includere nella codifica del proprio sito che suggerisce ai motori di ricerca informazioni aggiuntive sul contenuto della pagina. Sia essa la pagina di un prodotto, di un’attività locale, di un video, di un evento etc.

Lo Schema Markup può essere usato nelle attività locali per garantire che la posizione geografica e le informazioni di contatto siano interpretate e rappresentate adeguatamente da parte dei motori di ricerca.

Come incrementare lo Schema Markup sul proprio sito?
Nella sezione Local Business https://schema.org/LocalBusiness trovate un elenco di categorie commerciali locali con le diverse informazioni che è possibile aggiungere a questo tipo marcatura nelle pagine del vostro sito web.

Dopo aver individuato lo schema più adatto chiedete al vostro sviluppatore di aggiungere il codice necessario nella Home Page e nelle singole pagine.

4) Ascoltare le recensioni

Le recensioni ed il passaparola possono far crescere o anche uccidere il vostro business. Se siete presenti su Facebook, su Google o in caso di hotel e ristoranti  su TripAdvisor è necessario tenere costantemente d’occhio recensioni e commenti alla vostra attività commerciale.

Come reagire?
In caso di giudizi negativi o non propriamente eccellenti sui vostri prodotti/servizi è necessario essere proattivi ringraziando i clienti per il loro giudizio e scusandosi pubblicamente per una brutta esperienza. Questo atteggiamento è ottimo modi per mostrare che vi preoccupate per i vostri clienti e che desiderate la loro soddisfazione.

5) Ottimizzate il vostro sito per il mobile

Avere oggi un sito responsive ovvero adatto alla navigazione da dispositivi mobile è un imperativo. Quasi l’80% delle ricerche locali su dispositivi mobili portano a decisioni o acquisti  offline. Senza contare che il 21 Aprile di quest’anno (2015) è stato il giorno del cosiddetto Mobilegeddon, ovvero il giorno nel quale Google ha introdotto un nuovo algoritmo di ricerca che penalizzerà, nella navigazione da mobile, i siti che non hanno adottato i necessari accorgimenti per ottimizzare la navigazione da mobile.

Se il vostro sito non è pronto per mostrare il traffico proveniente dalla rete mobile dovete intervenire. In caso contrario vedrete diminuire nel breve periodo le visite al vostro sito dagli utenti che navigano da smartphone e tablet.

Come ottimizzare il proprio sito per la navigazione Mobile?
Su questo articolo “Siti responsive e veloci. Google li ama e vi premia” trovate le indicazioni su come testare se il vostro sito è pronto e le soluzioni da mettere in campo.

6) Citazioni nelle directory locali

Come accennato in precedenza le citazioni sulla vostra attività, dove è importante che sia presente un NIT univoco, sono un fattore critico nel posizionamento nei motori di ricerca locali. Citazioni che vanno inserite nelle directory locali quali Pagine Gialle online,  Reteimprese.it, …

Dove inserire le citazioni locali?
L’impegno per l’inserimento di queste citazioni può essere lungo, gravoso ed anche annoiante. Non esiste comunque un elenco di siti directory valido per tutte le categorie commerciali.

Il consiglio è di inserire nel motore di ricerca la categoria della vostra attività commerciale seguito dalla città dove è presente la vostra sede. EX: antiquario + roma. Nei risultati che otterrete identificate i siti di directory presenti nelle prime due pagine ed inserite in quei siti le informazioni sulla vostra attività.

7) Click to call

L’aggiunta di una azione “click to call” sul numero di telefono o di un bottone “Chiama” o “Prenota ora” presente sulla versione mobile del vostro sito può aiutare gli utenti a contattarvi più velocemente e facilmente.

Come inserire il Click to Call sul proprio sito?
Per aggiungere l’azione Click to Call al numero di telefono presente sul vostro sito mobile inserite il codice che trovate qui sotto nella vostra pagina sostituendo ovviamente il vostro numero di telefono.

Chiama ora il 335.8118000 per una consulenza SEO Local.

Il tempo è denaro…

… ma le ricerche locali possono incrementare il business della vostra azienda. In conclusione e come in tutte le attività anche nel SEO Locale  ottenere buoni risultati è frutto di una corretta individuazione degli strumenti, di costanza e dedizione.

Contattatemi al 335.8118000 o all’indirizzo fabrizioazzali@gmail.com per la realizzazione e la gestione del vostro SEO Locale

Altri trucchi e consigli sul SEO e su come migliorare il vostro sito li trovate nella sezione Trucchi e Consigli di questo sito.

PS: Ai fanatici del CTRL+C e CTRL+V anche detto “copia e incolla”  vorrei far notare che questo articolo mi è costato sei ore di lavoro oltre ad una notevole esperienza in questo campo. Se proprio volete copiarne i contenuti inserite almeno il link alla fonte.
Grazie
Fabrizio Azzali

Sono consulente di Web Marketing, SEO e Web design. Realizzo siti internet portando sui nuovi media l'esperienza acquisita in 30 anni di lavoro nella comunicazione a Roma, Firenze, Milano e New York.

Altri trucchi e consigli

Leggili tutti

    Comments are closed.